House Ad
House Ad

Mediacenter24 - Foto

Ricerca libera

Scegli canale

Il fotografo di Auschwitz

Precedente
  • Il polacco Wilhelm Brasse, sopravvissuto ad Auschwitz, fotografò circa 50.000 deportati (© Alessandro Melazzini)
  • Bambini zingari vittime degli esperimenti di Josef Mengele (© Wilhelm Brasse)
  • Foto segnaletica di un deportato (© Wilhelm Brasse)
  • Una delle migliaia di foto scattate da Wilhelm Brasse che mostra una ragazzina nelle tre pose segnaletiche richieste dalle SS (© Wilhelm Brasse)
  • La foto che Brasse scattò per le nozze dell'amico prigioiniero Rudi Friemel, concesse in via eccezionale da Heinrich Himmler (© Wilhelm Brasse)
  • Gerhard Palitzsch, conosciuto per la brutalità con cui uccideva i prigionieri. Ebbe una relazione con una giovane ebrea e per questo fu deportato in un campo di punizione delle SS
  • L'edificio divenuto simbolo dei lager nazisti, con in mezzo i binari per i treni dei deportati (© Alessandro Melazzini)
  • L'edificio divenuto simbolo dei lager nazisti, con in mezzo i binari per i treni dei deportati (© Alessandro Melazzini)
  • Mura elettrificate del campo di Auschwitz-Birkenau
  • Muro di cinta con torrette (© Alessandro Melazzini)
  • Sentiero e prato (© Alessandro Melazzini)
  • La fine della "rampa" di binari del treno che portava i prigionieri ad Auschwitz-Birkenau, poco distante dalle camere a gas
  • Auschwitz
  • Tramonto su Auschwitz-Birkenau (© Alessandro Melazzini)
  • Tramonto su Auschwitz-Birkenau, nello sfondo i ruderi di un crematorio con le camere a gas e il monumento internazionale alle vittime (© Alessandro Melazzini)
  • Auschwitz
  • Auschwitz
  • Wilhelm Brasse da ragazzo, prima di venire catturato dai nazisti
  • Wilhelm Brasse da ragazzo, prima di venire catturato dai nazisti
  • Wilhelm Brasse
  • Il polacco Wilhelm Brasse, sopravvissuto ad Auschwitz, fotografò circa 50.000 deportati (© Alessandro Melazzini)
Successivo
Immagine 1 di 22

PARTECIPA

Condividi

facebook Twitter OKNOtizie LinkedIn
Voti  

Pubblicità